Europa League disastro Inter

di Gianni Puglisi Commenta

Il futuro dell'Inter in Europa League è praticamente segnato dopo la brutta sconfitta rimediata contro il Tottenham. I lfuturo è sempre più incerto per Stramaccioni e company.

 

Magra figura dell’Inter di Stramaccioni in Europa League, il tecnico romano difficilmente potrà essere riconfermato anche nella prossima stagione, ma sono anche tanti i calciatori che non sembrano meritare la maglia nerazzurra.

Il disastro Inter in Europa League era anche prevedibile, alla vigilia della partita contro il Tottenham Stramaccioni aveva dichiarato apertamente che l’obiettivo stagionale della sua Inter era solo il terzo posto in campionato. In questo modo non c’è stata nessun tipo di motivazione adeguata per gli undici mandati in campo, tra l’altro come sempre Stramaccioni sembra sbagliare la formazione iniziale prima di ogni match.

Era già successo lo stesso proprio in campionato contro il Catania, qui però nel secondo tempo c’è stata la grande reazione dei senatori. Le uniche conferme di questa Inter arrivano da calciatori come Handanovic, Ranocchia, Juan Jesus, Guarin e Palacio, tutti gli altri sono assolutamente da rivedere. Chiaramente non si può discutere il lavoro dei senatori che come al solito risulta essere impeccabile e di gran cuore. Moratti dovrà pensare a come poter ridefinire la sua squadra, in tre anni c’è stata una rivoluzione che però ha portato solo a dei fallimenti e l’umore dei tifosi è davvero nero.

Si pensava ad uno Stramaccioni come Mourinho, probabilmente questo complimento, avvenuto subito dopo la grande vittoria contro la Juventus, ha destabilizzato totalmente il tecnico romano che non ha più mostrato l’umiltà dei primi tempi. Che Stramaccioni si sia un bel po’ montato la testa? Questo sembra essere una delle motivazioni che sta spingendo l’Inter ad un nuovo anno assolutamente buio. Il terzo posto non è così semplice da conquistare, il Milan sembra avere nettamente una marcia in più. Inoltre nella Champions League 2013 Milan qualificazione vicina, i rossoneri potrebbero raggiungere la Juventus ai quarti, forti del 2-0 dell’andata rimediato contro il Barcellona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>