La pizza made in Italy

di isayblog4 1

Ormai si sa, quello che in Italia ci invidiano un po' tutti è la cucina mediterranea, quella semplice, quella vera. La ricetta più copiata al mondo è...


Ormai si sa, quello che in Italia ci invidiano un po’ tutti è la cucina mediterranea, quella semplice, quella vera. La ricetta più copiata al mondo è la famosa quanto semplice pizza margherita.

Proprio così, la ricetta più usata è quella della pizza che ormai è possibile gustarla e apprezzarla in tutto il mondo grazie anche ai nostri emigranti che hanno voluto esportare questa cultura in ogni angolo del globo tanto che adesso anche in una piccola isola in mezzo all’oceano è possibile acquistarne una fetta.

Questa diffusione ha portato a brevettare la ricetta della pizza e quella originale deve essere fatta con mozzarella filante, pomodoro e basilico anche se le varianti della pizza sono infinite e ora è possibile assaporarla anche con la frutta o con il gelato…che dire, i gusti son gusti….

Purtroppo in giro per il mondo è pieno di pizzerie improvvisate nelle quali non sempre è possibile mangiare una buona pizza, spesso la pasta è gommosa, il pomodoro viene sostituito col ketchup, la mozzarella col formaggio economico e il basilico con l’origano e questo fatto spesso infastidisce il cliente poichè se sul menu c’è scritto pizza, il cliente vuole una pizza e non un qualcosa che gli assomiglia.

Oltre a non essere corretto, tutto questo reca un danno all’immagine della cucina italiana e della pizza stessa ed il cliente ignaro che si trova a mangiare una simil-pizza potrebbe associare il nuovo gusto al nome pizza creando un errore irriparabile.

Il brevetto sulla ricetta della pizza è indispensabile per un prodotto così diffuso, si pensi ad un turista in vacanza all’estero allergico all’origano che vede scritto pizza sul menu “pizza originale” sapendo che la pizza ha come spezia il basilico e non l’origano…il danno è immaginabile…

Quante volte mi è capitato di trovare pizzerie in giro per il mondo che propongono al cliente la pizza originale quando in realtà di originale non c’è niente. Una norma mondiale sarebbe un aiuto per tutti e un inno alla qualità che porta il nome di pizza italiana.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>