Serie A 2012-2013 arbitri sotto accusa

di Gianni Puglisi Commenta

La Serie A è di nuovo nell'occhio del ciclone per colpa degli arbitri, troppi errori che compromettono la regolarità del campionato.

 

Si pensava che questa nuova stagione delle Serie A 2012-2013 potesse essere più positiva dal punto di vista arbitrale, soprattutto perché sono stati aggiunti occhi in più in campo per garantire un aiuto sostanziale al direttore di gara. In realtà la situazione sembra essersi ingarbugliata ancora di più e ritorna prepotente la politica del sospetto nel nostro campionato di Serie A.

Quello che è successo nel match tra Juventus e Catania ha davvero del clamoroso, a pagarne le conseguenze è stata ovviamente la piccola squadra del presidente Pulvirenti. Serie A 2012-2013 Juventus già campione d’Italia? Se gli arbitri continueranno a dare una mano così sostanziale ai bianconeri probabilmente ci sarà poco da fare per le altre squadre.

Gli errori sono sicuramente accettabili, ma nei limiti del possibile. Quello però che è successo a Catania non può essere paragonato ad un piccolo errore. Serie A 2012-2013 arbitri sotto accusa, colpa soprattutto di un gol regolarissimo annullato al Catania, ma il problema è stato che l’arbitro ha deciso di annullare tale gol solo dopo qualche secondo, quando i giocatori della Juventus prontamente si sono recati dal guardalinee per protestare. Lo stesso guardalinee poi non ha visto la posizione irregolare di Bendtner al momento del gol della Juventus.

La bufera sugli arbitri non si è limitata solo a questo match, perché anche la Lazio è stata piuttosto penalizzata contro la Fiorentina e la Roma di Zeman ha avuto un rigore contro piuttosto dubbio. Sicuramente però a far più scalpore sono stati i gravi errori arbitrali di Catania-Juventus che hanno permesso alla squadra bianconera di allungare in classifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>