La Roma avvicina una Juventus che non perde in dieci

di Alba D'Alberto Commenta

La ventunesima giornata del campionato di Serie A mostra una Juventus imbattibile e una Roma straordinaria che si avvicina alla capolista. I giallorossi sono a sei punti dalla Juventus e continuano a dimostrare di essere una grande squadra.

Juventus in dieci ma resiste. Un fallo da ultimo uomo di Buffon su Klose è l’evento più importante della partita. Siamo nel primo tempo, Candreva segna contro Storari che entra per Asamoah con Buffon espulso. 1-0 e Lazio lanciata. La Juventus non gioca come ci ha abituati, ma nel secondo tempo le cose cambiano. La squadra bian onera cresce e trova il pareggio con un colpo di testa di Llorente. Pareggiare in dieci e prendere un punto è ottimo.

Roma travolgente. 3-1 a Verona con autorità e dimostrazione di superiorità. La Roma vince e si porta a meno sei dalla Juventus. Con questo ritmo tutto è possibile oppure quest’anno bisognerà assegnare due scudetti. Ljajic nel primo tempo. Halfredsson all’inizio della ripresa e poi Gervinho e Totti su rigore.

Il Milan si rianima nel finale. A Cagliari il Milan di Seedorf soffre ma alla fine vince. Sau porta in vantaggio il Cagliari nel primo tempo. Negli ultimi minuti, come è accaduto spesso quest’anno, il Milan si scatena e vince. Segna Balotelli all’87’ e Pazzini all’89’.

L’Inter sempre in crisi. Scialbo 0-0 in casa contro l’ultima in classifica. L’Inter non riesce a superare il Catania e i tifosi si spazientiscono fischiando Tohir che era in tribuna. Si chiedono rinforzi.

Parma e Torino sempre più su. In zona Europa si affacciano Parma e Torino. Un cross di Cassano per la testa di Amauri da i tre punti alla squadra di Donadoni. Un rigore di Cerci fa felice Ventura.

Il Livorno torna a sperare e Sampdoria e Bologna si spartiscono la posta in palio. Con Di Carlo in panchina il Livorno vince una partita fondamentale per la salvezza. Un 3-1 al Sassuolo che la avvicina alla quota salvezza. Un primo tempo sprint con i gol di Greco, Paulinho e Benassi e poi Berardi su rigore e siamo al 28′.

Nell’anticipo di ieri il Napoli non è riuscito a battere il Chiedo. Un 1-1 in rimonta che lascia delusi i tifosi e che mette a rischio in terzo posto.

Questa sera la Fiorentina ospita il Genoa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>