La Juventus si conferma capolista

di Lucia D Antuono Commenta

La Juventus continua a confermarsi come la squadra da battere di questa stagione del nostro campionato. Ha ritrovato la vetta della classifica dopo che il Milan, vincendo contro il Genoa, era balzato davanti.

La Juventus continua a confermarsi squadra di grande compattezza e forza. Gli uomini di Conte sono riusciti anche a battere in casa il Cesena, non senza però delle difficoltà. La squadra romagnola è stata capace di chiudersi in difesa durante tutto il match, riuscendo in questo modo a sventare i continui attacchi della Juventus.

Un muro difensivo che però è durato per circa ottanta minuti, poi l’assedio biacnonero ha avuto la meglio riuscendo così a continuare la striscia positiva di questa stagione e soprattutto a confermare la sua imbattibilità. La forza di questa Juve è da riscontrare soprattutto nei centrocampisti, in calciatori come Marchisio e Pepe che in questo momento sono gli uomini in più di Conte.

Il Milan a Genova era riuscito ad acciuffare il primato in classifica, ma la squadra di Allegri, pur essendo in ottima forma, deve continuare a fare i conti con la caparbietà di questa Juventus. E’ soprattutto il carattere battagliero degli uomini di Conte che al momento fa la differenza. C’è questa voglia matta di non mollare mai, di cercare in modo insistente il gol, rischiando probabilmente un pò in difesa, ma finché la forma dei calciatori bianconeri resterà di altissimo livello non ci saranno sicuramente problemi.

La Juventus è la squadra da battere, il Milan dovrà sudare non poco per riuscire ad evitare che i bianconeri si riapproprino dello scudetto dopo anni di polemiche e di tante delusioni. Una rabbia che Conte è riuscito a trasformare in determinazione e grande forza. E’ indubbiamente anche l’atteggiamento mentale che sta contribuendo alla grande stagione dei bianconeri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>