Calcioscommesse Antonio Conte deferito

di Gianni Puglisi Commenta

Antonio Conte deferito per omessa denuncia, il tecnico della Juventus tira un sospiro di sollievo.

 

La notizia di Antonio Conte indagato per calcioscommesse aveva messo non poco in ansia l’attuale allenatore della Juventus. Per il tecnico bianconero è arrivato il verdetto in queste prime ore della mattina, Antonio Conte deferito per omessa denuncia.

Sono in realtà ben due le partite finite sotto inchiesta e che Antonio Conte non ha denunciato, ossia Novara-Siena e Albinoleffe-Siena del campionato di Serie B 2010-2011 quando Conte era l’allenatore della squadra toscana. Non si tratta però di illecito sportivo e questo sicuramente ha fatto tirare un bel sospiro di sollievo all’attuale allenatore della Juventus, questa situazione infatti gli avrebbe potuto causare una lunga squalifica.

In tutto sono stati deferiti 13 club e 44 tesserati, di mezzo però ci sono anche altri due calciatori della Juventus, Simone Pepe e Leonardo Bonucci. Un deferimento dovuto alla partita Udinese-Bari finita 3-3 dello scorso 2010. Situazione però diversa per i due calciatori bianconeri, perché Pepe dovrà cercare di difendersi solamente dall’accusa di omessa denunica, più grave sembra essere la situazione di Bonucci che dovrà difendersi dal tentato illecito e se la situazione sarà questa il giocatore bianconero rischia una squalifica di ben tre anni.

Questo vortice di calcioscommesse dovrà essere quindi ancora più approfondito, sicuramente la notizia al momento più eclatante è quella di Antonio Conte deferito per omessa denuncia. L’allenatore della Juventus però non dovrebbe rischiare assolutamente nulla, potrà insomma continuare a guidare la sua squadra verso un nuovo anno davvero importante, con i bianconeri pronti a riaffacciarsi sul mondo della Champions League.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>