Antonio Conte indagato per calcioscommesse

di Gianni Puglisi Commenta

L'inchiesta calcioscommesse ha portato a nuovi arresti illustri come quelli di Mauri e Milanetto, Antonio Conte invece è indagato.

 

La bufera del calcioscommesse si abbatte nuovamente sul calcio italiano. Nella mattinata di oggi la polizia ha effettuato nuove perquisizioni e soprattutto ci sono stati dei nuovi arresti. Stefano Mauri, giocatore della Lazio e Milanetto, ex calciatore del Genoa, sono stati arrestati. Nella vicenda calcioscommesse è finito anche Antonio Conte, indagato.

L’attuale allenatore della Juventus era a quanto pare consapevole della combina tra Novara e Siena durante la stagione 2010-2011. La polizia è arrivata anche a Coverciano, dove la Nazionale italiana è in ritiro in vista degli Europei 2012. Qui è arrivato l’avviso di garanzia per Domenico Criscito, ex calciatore del Genoa anche lui coinvolto nella faccenda di calcioscommesse.

Indagati altri calciatori del Genoa come Sculli e Kaladze e la partita in questione è proprio quella con la Lazio. Si prospetta un’estate davvero infuocata per il calcio italiano, già funestato nel 2006 da calciopoli. La storia però come sempre si ripete e si attendono le nuove sentenze per poter capire quali squadre saranno penalizzate in vista della prossima stagione di campionato. La Lazio rischia l’Europa League, per il Siena si parla addirittura di retrocessione.

Il quadro pian pianino sta diventando sempre più chiaro, molti sono i calciatori di Serie A e B coinvolti in questo scandalo calcioscommesse. A far clamore è ovviamente la notizia di Antonio Conte indagato, l’allenatore della Juventus è fresco vincitore dello scudetto, ma ovviamente questa volta la squadra bianconera non sarà coinvolta in nessuna sentenza. Questa mattina gli arresti sono stati 18, che si sommano ai 17 di qualche mese fa, tutto però al momento resta in bilico, l’indagine calcioscommesse continuerà ancora per un bel pò di tempo e altre sentenze arriveranno a scuotere la nostra Serie A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>