Arriva l’alcol in polvere da portare allo stadio

di Alba D'Alberto Commenta

Entrare allo stadio a vedere la propria squadra con bevande alcoliche al seguito, in modo da godersi da “sbronzo” lo spettacolo? Non è possibile o comunque non è facile. Negli stadi italiani il controllo della polizia blocca chi vuole entrare con una bottiglia per motivi di sicurezza. La stessa bottiglia può essere un’arma e l’ubriacatura allo stadio potrebbe essere motivo di maggiore violenza.

 

Una nuova invenzione che arriva dagli Stati Uniti rischia però di permettere ai tifosi di portarsi l’alcol allo stadio senza essere fermati dai controlli. Una scoperta semplice, l’alcol in polvere.

Il Palcohol è il primo alcolico in polvere che basta sciogliere in acqua e si trasforma nel proprio cockktail preferito, dal Cosmopolitan al Mojito, alla Margarita o al Lemon Drop. Lo ha inventato Mark Phillips dopo anni di lavoro e con l’obiettivo di realizzare super alcolici a basso costo e facili da portare con sé e da consumare in qualsiasi luogo. In effetti, sciogliendo il composto in acqua o in succo di frutta la bevanda alcolica è pronta.

Dal prossimo autunno il Palcohol dovrebbe essere disponibile nelle versioni V, con vodka, e R, con rhum. Un nuovo modo di accedere all’alcol che sta facendo riflettere le autorità di controllo e negli Stati Uniti si attende ancora il via libera da parte della Us Alcohol and Tobacco Tax and Trade Bureau.

Ci sono le polemiche e le preoccupazioni di quanti temono che l’acol a basso costo e facile da utilizzare possa fare aumentare il numero di giovani che ne fanno uso. La Lipsmark LLC è la società che produce il prodotto e nella sua pubblicità ha affermato: “Cosa c’è di peggio che andare a un concerto o a un evento sportivo e dover pagare 15 o 20 dollari per un cocktail? Prendete Palcohol e potrete gustare un drink per un prezzo molto più basso”.

Ora la pubblicità ha aggiunto di utilizzare con moderazione il prodotto perché è pur sempre alcol e in modo responsabile. Forse piuttosto che rendere più facile utilizzare l’alcol bisognerebbe studiare un modo per rendere più semplice aiutare chi con l’alcol ha rischiato di rovinare la propria esistenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>