Smog causa cancro polmoni ed infarto

di Gianni Puglisi Commenta

Lo smog è un vero nemico per la salute umana infatti aumenta notevolmente la possibilità di ritrovarsi con cancro polmoni ed infarto.

 

La salute degli uomini è sempre più a rischio ed il problema principale arriva dallo smog. Non sono solo quindi le cattive abitudini alimentari o il vizio del fumo ad innescare una proliferazione del tumore, ma è anche l’ambiente in cui viviamo ad essere una delle cause principali.

E’ stato a tal proposito effettuato uno studio in Danimarca, dove sono stati analizzati diversi campioni di persone che vivono nelle grandi metropoli, in cui lo smog ha un’incidenza alquanto massiccia.

Ebbene dai vari studi è emerso che molte persone a stretto contatto con ambienti inquinanti hanno mostrato uno sviluppo maggiore del cancro polmoni. Non solo però, infatti a quanto pare lo smog è anche strettamente collegato all’origine dell’infarto, in modo particolare al miocardio. Una preoccupazione in più quindi per la salute degli uomini, tali dati sono stati effettuati in tutta Europa ed incredibilmente l’Italia si ritrova ad essere uno dei paesi in cui lo smog incide maggiormente sulla salute degli uomini. Le città più inquinate sono Milano, Varese e Torino, qui molte persone accusano problemi respiratori che, nella maggior parte dei casi, rischiano di trasformarsi in cancro polmoni.

A questo punto non basta preoccuparsi esclusivamente del fumo e del problema delle sigarette elttroniche nessun dato sulla sicurezza, purtroppo la stessa aria che respiriamo è assolutamente dannosa per i nostri polmoni e dovrebbero essere assolutamente prese delle precauzioni, altrimenti in futuro la situazione potrà solo degenerare ancor di più. Lo smog è diventato il nemico principale della salute umana, cancro polmoni ed infarto sono aumentati a causa dell’inquinamento e vi sono questi dati scientifici a testimoniarlo. Non è a tal proposito solo importante scoprire come smettere di fumare per evitare il cancro ai polmoni, ma soprattutto respirare aria pulita e qui in Italia sta diventando sempre più difficile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>