Lucertola per curare obesità e diabete

di Gianni Puglisi Commenta

Un particolare ormone di una lucertola, mostro di Gila, può sconfiggere obesità e diabete.

 

Una delle patologie più diffuse nel mondo è senza alcun dubbio l’obesità. A causa di un regime alimentare sempre più scorretto e sballato molte persone nel mondo sono affette da obesità. E’ una malattia difficile da controllare che però inevitabilmente rischia di creare notevoli problemi di salute a chi ne soffre.

Molti obesi ad esempio sono a forte rischio diabete, questo proprio a causa di un’alimentazione basata su grassi, calorie e soprattutto tantissimi zuccheri. La lotta contro l’obesità e il diabete sembra essere per molti versi una battaglia davvero difficile da sconfiggre, ma la scienza sta facendo passi da gigante per riuscire a risolvere tali problemi.

Sappiamo come sia importante camminare per prevenire il diabete, ma non solo. Il movimento fisico velocizza il metabolismo e anche per questo chi soffre di obesità deve integrare alla dieta della sana attività fisica. Ora però è stato scoperto che dall’ormone di una particolare lucertola, chiamata il mostro di Gila, si riesca notevolmente a contrastare l’obesità ed anche il diabete. Lo studio è prettamente italiano ed è in una fase iniziale, c’è stata insomma al momento solo la sperimentazione effettuata su topi resi obesi.

Ebbene iniettando l’ormone di questa particolare lucertola nelle ghiandole salivari di questi ratti è stato scoperto come ci fosse un notevole miglioramento del controllo dell’insulina nel sangue, ma soprattutto una notevole riduzione dell’aumento di peso. Questa scoperta potrebbe rivelarsi un ottimo metodo per migliorare la salute di tantissime persone. Non solo quindi la proteina che inibisce il cancro, ora anche l’obesità e il diabete sembrano avere le ore contate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>