In Italia aumento riduzione seno per uomini

di Gianni Puglisi Commenta

Sempre più uomini in Italia si affidano alla chirurgia estetica per la riduzione del seno.

 

Quando solitamente sentiamo parlare di chirurgia estetica il primo pensiero va alle donne. Sono soprattutto le fanciulle a puntare su un miglioramento estetico grazie all’aiuto del bisturi, ma negli ultimi anni anche gli uomini si sono rivolti sempre più alla chirurgia estetica. In modo particolare sono in aumento gli uomini che richiedono la riduzione del seno.

Sembra questa un’assurdità, ma in Italia è in aumento la riduzione al seno per gli uomini, nell’ultimo anno è stato registrato un incremento del 20%. Questa operazione chirurgica è definita in termine tecnico ginecomastia, una vera e propria eliminazione del seno maschile.

Si tratta di un problema sempre più comune tra gli uomini, la causa non è da ricondurla esclusivamnete all’accumulo di peso e quindi all’obesità, ma vi sono anche altri fattori che provocano un aumento di seno negli uomini. E’ stato scoperto come la cannabis, gli estrogeni, le sostanze dopanti o l’abuso di antiderpessivi portano a questo incredibile squilibrio ormonale e alla formazione del seno. Sicuramente il grasso in eccesso, ricordiamo come in Italia obesità seconda causa di morte, può contribuire a questo problema alquanto difficile da sopportare per gli uomini.

E’ in questo caso nel periodo adoloscenziale che si ha un aumento del seno negli uomini, la dieta purtroppo non riesce ad eliminare questo inestetismo maschile e l’unica soluzione resta la chirurgia estetica. In Italia quindi in aumento riduzione seno per gli uomini, è bene che prima di arrivare a questa soluzione estrema si cerchi di condurre una vita quanto più sana possibile, evitando tutto quello che può causare il temibile aumento di seno negli uomini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>