Antidolorifici aumentano rischio infarto

di Gianni Puglisi Commenta

Gli antidolorifici possono essere davvero pericolosi per il cuore, se assunti costantemente provocano maggior rischio di infarto.

 

La salute degli uomini è compromessa da diversi fattori: alimentazione errata, vita sedentaria, fumo e anche dall’abuso di farmaci. Quest’ultimo aspetto a volte è alquanto sottovalutato, si dà insomma la priorità all’alimentazione e al problema del fumo, ma invece molte persone si affidano costantemete agli antidolorifici non pensando alle varie conseguenze negative che questi possono provocare alla propria salute.

Studi recenti hanno confermato come gli antidolorifici FANS, i classici farmaci antisteroidei che hanno il compito di allievare qualsiasi tipo di dolore, possono causare un rischio maggiore di infarto.

Molte persone tendono ad abusare di antidolorifici, pensando insomma di risolvere qualche fastidio in poco tempo grazie all’aiuto di questi farmaci. Appena si ha un po’ di mal di testa subito si ricorre all’antidolorifico, un problema per l’organismo che si ritroverà in modo particolare ad avere il cuore maggiormente sovraccaricato. Se è stato detto che gli integratori alimentari pericolosi per il cuore, ora anche i classici antidolorifici, se assunti con costanza, posso rivelarsi fatali per l’organo più importante dell’organismo umano.

Il rischio di infarto è maggiore però, secondo sempre questo studio effettuato a Londra con l’ausilio dell’Università Cattolica di Roma, per coloro che soffrono di artrite o artrosi. Quest’ultimi infatti sono costretti praticamente a fare un uso prolungato di antidolorifici e sono anche coloro che hanno subìto il rischio maggiore di imbattersi in un infarto. Chi invece fa un uso sporadico di antidolorifici può stare tranquillo, per tutti gli altri è necessario diminuire le varie dosi o utilizzare un altro tipo di cura. La salute del cuore può essere costantemente a rischio è bene quindi prendere tutte le preacuzioni del caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>