Tiella di Gaeta

di isayblog4 Commenta

La tiella di Gaeta, come si capisce già dal nome, è un piatto tipico di Gaeta, un comune in provincia di Latina..

La tiella di Gaeta, come si capisce già dal nome, è un piatto tipico di Gaeta, un comune in provincia di Latina che essendo situato sul mare soprattutto in passato basava la sua economia sulla pesca e quindi la maggior parte dei suoi abitanti erano dei pescatori, ed è proprio grazie a loro che nasce la famosa tiella.

La tiella, infatti, è una sorta di pizza rustica che è nata proprio per consentire ai pescatori di avere un piatto unico da consumare anche fuori casa e in grado di conservarsi per più giorni.


Come dicevamo, quindi, si tratta di una pizza rustica composta da due strati di pasta posti l’uno sull’altro in modo da avvolgere il ripieno che può variare a seconda dei gusti. La ricetta tipica e caratteristica, tuttavia, è quella con il pesce il cui ripieno è composto da polpi, sarde o baccalà. Esistono comunque delle varianti che prevedeono l’aggiunta di verdure al pesce o in alternativa solo verdure.


Per chi volesse provare a fare in casa la tiella questa è la ricetta:

Ingredienti
1 kg di farina
un cubetto di lievito di birra
5 cucchiai di olio extravergine d’oliva
acqua
sale

Preparazione
Sciogliere il lievito in un pò d’acqua e unire a poco a poco farina, sale, olio e acqua quanto basta per ottenere un impasto omogeneo che dovrà essere fatto lievitare per circa un’ora. A questo punto stendere una sfoglia di circa un centimento e ricavarne due dischi di diametro uguale a quello della vostra teglia da forno.

Adagiare il primo disco di pasta sulla teglia già unta e versare il ripieno che, come già detto, può essere di pesce e/o verdura. Coprire con l’altra sfoglia, chiudere bene il bordo con una leggera pressione delle dita e bucherellare la superficie con una forchetta. Infornare a 180° per circa 30 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>