Pesto alla genovese

di Stefania Russo 1

Il pesto alla genovese è un condimento tipico della cucina ligure che ha come ingrediente base il basilico. Il nome deriva dal suo antico..

Il pesto alla genovese è un condimento tipico della cucina ligure che ha come ingrediente base il basilico. Il nome deriva dal suo antico metodo di preparazione che avveniva mettendo i vari ingredienti nel mortaio, che doveva essere rigorosamente in marmo, e che successivamente venivano pestati con il cosiddetto pestello, che invece era in legno.

Nonostante il pesto alla genovese sia un condimento gustoso e prelibato è semplicissimo da preparare, anche chi non è un grande cuoco può cimentarsi nella preparazione del pesto, basta solo avere un pò di pazienza e gli ingredienti giusti.


Di seguito vi proponiamo la ricetta per preparare il pesto alla genovese, ovviamente la tradizione vuole che questo venga preparato utilizzando mortaio e pestello ma in alternativa possiamo tranquillamente usare un comodo frullatore.

Ingredienti:
4 mazzetti di foglie di basilico
1 bicchiere di olio extravergine di oliva
2 spicchi di aglio
20 grammi di pinoli
2 gramnmi di sale grosso
30 grammi di Parmigiano Reggiano
30 grammi di pecorino



Preparazione:
Lavare accuratamente le foglie di basilico e farle asciugare completamente su un foglio di carta da cucina assorbente. Una volta che le foglie sono completamente asciutte possiamo procedere alla preparazione del pesto.

Anzitutto occorre sbucciare gli spicchi d’aglio e ridurli in poltiglia utilizzando mortaio e pestello, lo stesso deve essere fatto con i pinoli, unire poi il sale, il basilico e continuare a schiacciare il tutto fino a quanto non si ottiene un composto omogeneo, a questo punto unire i formaggi e a poco a poco l’olio. Dopo aver mescolato bene il pesto è pronto per essere utilizzato come condimento.

Nel caso in cui si desidera utilizzare il frullatore, invece, gli ingredienti dovranno essere messi al suo interno e frullati fino ad ottenere la consistenza desiderata.

Gli esperti, tuttavia, sostengono che nel caso in cui si ha un pò più di tempo a disposizione è bene fare il pesto secondo l’antico metodo, non solo perchè il risultato del frullatore è una cremina priva di consistenza ma anche perchè la sua velocità tende a scaldare gli ingredienti alterandone il gusto.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>