Pastiera Napoletana

di isayblog4 Commenta

La pastiera napoletana è un dolce tipico che a Pasqua non manca mai sulle tavole dei napoletani ma che per la sua bontà è apprezzato..

La pastiera napoletana è un dolce tipico che a Pasqua non manca mai sulle tavole dei napoletani ma che per la sua bontà è apprezzato da tutti, soprattutto dai turisti. E’ per questo che tutte le più importanti pasticcerie della città hanno sempre tra i propri dolci la pastiera, anche in periodi dell’anno piuttosto lontani dalla Pasqua.

Alla pastiera è legata una leggenda secondo la quale il re Ferdinando II di Borbone riusci a convincere sua moglie Maria Teresa D’Austria, soprannominata anche “la Regina che non sorride mai”, ad assaggiare una fetta di pastiera e dopo aver assaporato questo gustoso dolce la regina non poté far a meno di sorridere.


Per quanto riguarda, invece, la nascita della pastiera una leggenda vuole che la sirena Partenope, simbolo della città di Napoli, ogni anno emergeva dalle acque del golfo di Napoli salutando tutte le persone con un canto soave per salutare tutte le persone. Gli abitanti della città, quindi, per ringraziarla, le donarono quelli che per loro rappresentavano i doni della natura, ossia la farina, la ricotta, le uova, il grano tenero, l’acqua di fiori d’arancio, le spezie e lo zucchero. La sirena pose tutto ai piedi degli dei, che mescolarono gli ingredienti dando vita alla pastiera.


Ingredienti per 12 persone:

Per il ripieno:
1 barattolo di grano precotto per pastiera (facilmente reperibile in qualunque supermercato)
300 grammi di latte
1 cucchiaio di burro
700 grammi di ricotta
700 grammi di zucchero
7 uova intere
3 tuorli
1 busta di vanillina
2 fialette di fiori d’arancio

Per la pasta frolla:
500 grammi di farina
200 grammi di zucchero
200 grammi di burro
3 uova intere
buccia di arancio grattugiata

Preparazione:

Versare in un tegame il grano aggiungendo il latte e il cucchiao di burro, quindi portare ad ebollizione e mescolare fiono a quando il composto non raggiunge una densità cremosa. Far raffreddare il composto, versare in un tegame e aggiungere la ricotta, lo zucchero, le uova intere, i tuorli, la vanillina e le fiale di fiori d’arancio.

Preparare la pasta frolla unendo nell’ordine gli ingredienti e realizzando un impasto che non deve essere lavorato troppo. Stendere l’impasto su una teglia infarinata e imburrata, versare il ripieno e decorare la superficie con striscie di pasta frolla.

Portare il forno a 200 gradi, infornare la pastiera e non appena diventa bionda spegnere il forno e tirarla fuori. Spolverare con zucchero vanigliato e servire il dolce a temperatura ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>