Oliva La Bella della Daunia DOP

di isayblog4 Commenta

L'Oliva La Bella della Daunia DOP cresce nella regione omonima della Puglia...

L’Oliva La Bella della Daunia DOP cresce nella regione omonima della Puglia, e la sua coltivazioni si estende per ampi spazi sulla pianura molto soleggiata.

L’origine di questo prodotto va ricercata nell’antichità, infatti si racconta che furono i feudatari provenienti da diverse nazioni quali Italia, Spagna, Belgio e Francia a portare con sé le varie tipologie di piante.

Da queste piante, tra le quali c’era anche la famosa Oliva di Spagna (ora Bella di Cerignola), deriva proprio la Bella della Daunia.

In molti storici e studiosi sostengono che questo tipo di oliva derivi dalla Orchites degli antichi romani, mentre qualcuno sostiene che derivi dalla Spagna, ma comunque il problema è solo una curiosità infatti viene considerato un prodotto autoctono ormai, addirittura migliore dell’originale, questo grazie alle ottime proprietà del posto e del terreno.

Questo tipo di oliva viene tuttora esportato in America, dopo essere passata nei Cugnett, i tipici contenitori di legno da 5-10 chilogrammi.

La Bella è molto grande, voluminosa e polposa, con una forma simile a quella della susina, di colore sia verde che nero, il peso medio varia dagli 11 ai 18 grammi.
Ovviamente è un’oliva da tavola che si accompagna molto bene come aperitivo, ma può anche essere usata come contorno sia per carni che per formaggi.

Viene coltivata negli agri comunali di Cerignola, Stornara, Stornarella, Orta Nova, S. Ferdinando di Puglia e Trinitapoli in provincia di Foggia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>