Matteo Renzi promette lealtà a Bersani

di Gianni Puglisi Commenta

Matteo Renzi ha dichiarato totale lealtà per Bersani, ma crede in un cambiamento necessario per il Pd.

 

Il Pd si trova a dover far fronte alle problematiche per una vittoria praticamente non arrivata, con un governo che sembra essere totalmente impossibile da realizzare. Dopo il silenzio di Matteo Renzi durante la direzione nazionale del Partito Democratico, il sindaco di Firenze ha rilasciato un’intervista al Messaggero in cui ha evidenziato le sue idee su questa nuova legislatura che non sembra avere un futuro concreto.

Le sue ultime parole avevano evidenziato un Matteo Renzi solo sindaco, riguardo insomma le voci che lo vedevano come probabile nuovo Premier. Renzi parla di legislatura breve, con tono alquanto negativo non nasconde la possibilità di ritrovarsi nuovamente a votare tra qualche mese, scenario insomma più che fattibile.

Matteo Renzi però ci tiene anche a confermare la sua lealtà nei riguardi di Bersani, appoggia il suo leader nonostante in passato ci siano stati dei punti di conflitto, ma ritiene che sia assolutamente importante un cambiamento del Pd, un rinnovamento necessario al fine di raggiungere finalmente i propri obiettivi. Il sindaco di Firenze inoltre pensa che sia fondamentale ascoltare le parole di Napolitano, il quale ha più volte dichiarato ai vari partiti di non fossilizzarsi su posizioni predeterminate.

Non manca però un pizzico di polemica nelle parole di Matteo Renzi, se insomma dichiara totale lealtà a Bersani, dall’altro lato è convinto che con i sui temi il Pd avrebbe vinto le elezioni. Sicuramente il sindaco di Firenze non ha ben ancora digerito i risultati primarie del centrosinistra, una sconfitta che brucia. Nella prospettiva delle nuove elezioni però Renzi afferma che il Pd si rivolgerà nuovamente alle primarie per decretare il suo leader, ma glissa sulla sua possibilità di ricandidarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>