Letta in ritiro con i ministri

di Gianni Puglisi Commenta

Letta ha deciso di andare in ritiro con i ministri per potersi conoscere meglio e soprattutto programmare le varie leggi da mettere in atto per salvare l'Italia.

 

Il nuovo governo italiano capitanato da Letta si prepara a nuove leggi che possano migliorare la condizione dell’Italia, sempre più avvolta nel problema del lavoro e soprattutto del calo consumi. Il governo sulla cassa integrazione ha delle idee ben chiare, intenzionato insomma ad appoggiare le varie richieste di Bonanni e della Cisl.

Ci si prepara quindi a qualche modifica sostanziale e necessaria sulle varie leggi, a tal proposito Letta ha comunicato tramite Twitter che è pronto un ritiro con i ministri.

Come accade nelle varie squadre di calcio, principalmente nei periodi di maggior crisi, anche Letta ha deciso di fare squadra, di unirsi compatti per poter risolvere i vari problemi che l’Italia sta affrontando negli ultimi anni. Un segnale importante da parte di Letta che è pronto ad ascoltare le varie parti politiche, tutto ciò insomma che possa considerarsi di vero aiuto per il Paese. Sono ancora molti che non credono alla riuscita di questo governo, ma Letta ha sempre avuto le idee ben chiare, pronto a creare uno spirito di coalizione forte, nonostante le varie differenze che sussistono tra tutte le forze politiche presenti al governo.

Letta in ritiro con i ministri, un’idea che già era stata attuata in passato da Romano Prodi. Il premier ha quindi annunciato che domenica e lunedì 24 maggio tutti i ministri del governo si ritroveranno riuniti in un’abbazzia in Toscana, per programmare, conoscermi meglio e mettere in atto qualche idea interessante. Questo ritiro però non sarà finanziato dal governo, ma Letta ci ha tenuto a precisare che ognuno pagherà di tasca propria. Già questo è un segnale forte che Letta ha voluto mandare ai cittadini italiani, qualcosa di buono sicuramente potrà emergere. Le modifiche riforma Fornero ad esempio hanno la precedenza, il lavoro in Italia deve cambiare ritmo e abbassare notevolmente il livello di disoccupazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>