Ballottaggi crolla l’affluenza

di Gianni Puglisi Commenta

Continua ad esserci affluenza in calo per i ballottaggi relativi alle elezioni comunali.

 

Fino alle 15 saranno ancora attivi i ballottaggi per eleggere il sindaco in vari comuni italiani, ma sicuramente la sfida più interessante è quella che riguarda la Capitale.

Dal primo turno di votazioni abbiamo già evidenziato una certa superiorità del centrosinistra, con elezioni comunali al centrosinistra, questo trend potrebbe ripetersi anche in questa gironata di ballottaggi. Ciò però che fino ad ora ha caratterizzato tale votazione è sicuramente la netta affluenza in calo rispetto alle scorse settimane di votazioni.

Dai dati più recenti è emerso che l’affluenza si aggira intorno al 33,87%, mentre precedetemente era stata del 42,38%. Una diminuzione netta che evidenzia ancora come molti italiani siano non poco stufi della politica italiana. Come detto in precedenza, tutta l’attenzione è però rivolta a Roma, per le comunali il giorno dei ballottaggi è ancora lungo, mancano quattro ore prima della chiusura dei vari seggi, ma non sembrano esserci molte speranze per Alemanno, il sindaco uscente della Capitale si rirova a dover recuperare lo svantaggio di circa 12% nei riguardi dello sfidante Ignazio Marino.

L’affluenza è stata in calo anche a Roma dove nella giornata di ieri è stato registrato il 32, 30% contro il 37, 69%. Probabile sicuramente che molti italiani, non vedendo più candidati i personaggi che avevano votato all’inizio di queste elezioni comunali, abbiano poi deciso di non presentarsi alle urne per i ballottaggi. Chiramente non è una motivazione sensata, perché il diritto al voto è importante, da queste elezioni comunali potrebbero esserci molti cambiamenti, ci si avvia insomma verso un nuovo mondo politico per i vari comuni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>