Rubygate, manifestazioni: “Berlusconi dimettiti”

di isayblog4 Commenta

Una serie di manifestazioni si terranno nelle piazze delle principali città italiane. Si parte il 5 febbraio, a Milano, con la manifestazione “Dimettiti. Per un Italia libera e giusta”. Intanto il Pdl ha annullato la sua in programma il 13 febbraio...

Una serie di manifestazioni si terranno nelle piazze delle principali città italiane, dal Nord al Sud, per chiedere a Silvio Berlusconi e al governo il rispetto della Costituzione, il rispetto della figura delle donne, nonché le dimissioni. Si parte mercoledì, 5 febbraio, a Milano, con la manifestazione “Dimettiti. Per un Italia libera e giusta” organizzata da “Libertà e Giustizia” al Palasharp in cui interverranno Umberto Eco, Roberto Saviano e Paul Ginsborg.

Il 6 febbraio, invece, l’appuntamento è davanti al Municipio di Arcore con i gruppi Viola: “Andiamo sotto casa di Berlusconi a pretendere pacificamente che rassegni le dimissioni perché rimane pur sempre un nostro dipendente, stipendiato con soldi dello Stato – si legge nell’appello -. Si sperava forse in un Programma Politico di Governo che non fosse rintanarsi in un postribolo con papponi e prostitute”.

Il 12 febbraio di nuovo in piazza da Ancona a Palermo con il Popolo Viola muniti di pentole e padelle per una protesta pacifica. Infine, il 13 febbraio, un corteo di donne a Roma. Il Pdl e Berlusconi non scenderanno in piazza: il partito ha annullato la manifestazione contro la “giustizia politicizzata”, che era stata annunciata nei giorni scorsi. Rimane in programma “Vieni anche tu” la mobilitazione organizzata da Michele Santoro, Barbara Spinelli e Marco Travaglio “in difesa dell’indipendenza della magistratura”.
Serena Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>