Attentato Boston fermato sospetto

di Gianni Puglisi Commenta

E' stato fermato un sospetto dell'attentato a Boston, mentre il suo complice è riuscito a scappare.

Ci sono delle novità interessanti che riguardano l’attentato a Boston dello scorso 15 Aprile. Obama aveva promesso ai suoi cittadini che avrebbe catturato i colpevoli di questa incredibile strage, con morti e feriti che stanno ancora lottando per poter sopravvivere.

Ora però è stato fermato un sospetto dell’attentato a Boston. Il tutto è avvenuto nel famoso locale Mit, quando improvvisamente due uomini, alquanto sospetti con zaini che contenevanoprobabilmente le pentole a pressione che hanno generato lo scoppio drante la maratona di Boston. C’è stato in questo locale una sparatoria proprio tra i due sospetti e la polizia.

Purtroppo un agente della polizia, in seguito alla sparatoria, è rimasto ucciso, inutile è stata la corsa in ospedale. Un sospetto dell’attentato a Boston è stato però catturato dagli agenti, prima lo hanno ferito e poi è stato possibile arrestarlo. Il complice invece è riuscito a superare la gran catena di poliziotti che circondava il Mit, ora praticamente si è aperta la caccia all’uomo. Ci sono a tal proposito pochi dubbi sull’identità di questi sospetti, sono prorpio coloro che hanno provocato il terribile attentato a Boston.

Nella mattinata di ieri la polizia aveva rilasciato un video, girato durante la maratona, in cui si intravedevano due uomini con degli zaini alquanto sospetti e a quanto pare sono proprio gli stessi del Mit. Uno dei sospetti dell’attentato a Boston è stato quindi preso, mentre la polizia e l’FBI stanno lavorando assiduamente per trovare l’altro uomo, scappato a quanto pare su un Suv. Il caso è praticamente in fase di soluzione, è importante che si capisca con chiarezza quale sia la matrice dell’attentato a Boston.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>