Stipendi italiani più bassi d’Europa

di Lucia D Antuono Commenta

Secondo una statistica effettuata dall'Eurostat sugli stipendi dei lavoratori europei, gli italiani sono quelli che guaagnano di meno in tutta Europa.

Fa sicuramente notizia una statistica effettuata dall’Eurostat sugli stipendi di tutti i lavoratori europei riguardante dati del 2009. Stando a quanto riportato da queste informazioni gli stipendi italiani sono i più bassi d’Europa. Il nostro Paese, che vive una crisi economica non indifferente, è quello in cui il lavoratore medio è meno retribuito.

Una notizia che conferma ancor di più come ormai l’Italia sia troppo arretrata rispetto agli altri Paesi europei. Addirittura meglio dell’Italia fanno paesi come Irlanda, Grecia, Spagna e Cipro, che a dirla tutta non sono messi molto bene dal punto di vista economico.

Riduzione delle tasse sotto i 15mila euro

Gli stipendi italiani sono i più bassi d’Europa con 17,129 euro all’anno, mentre la media dovrebbe essere di circa 23,406 euro. Se si dà uno sguardo ai guadagni degli altri lavoratori europei si capisce ancor di più come convenga probabilmente lavorare all’estero per poter sentirsi maggiormente gratificati nel campo del lavoro. In Lussemburgo lo stipendio annuo lordo di un lavoratore medio è di circa 48,914 euro, in Olanda di 44,412 euro e in Germania di 41,100 euro.

I redditi dei ministri

Cifre insomma astronomiche rispetto agli stipendi italiani che non possono nemmeno contare sul miglioramento delle retribuzioni negli ultimi anni. In Italia l’aumento è stato di circa il 3,3%, mentre in Spagna del 29,4% e in Portogallo del 22%. Dati che fanno ancor di più capire come negli ultimi anni non ci sia stata alcuna crescita nel campo lavorativo del nostro Paese. Probabilmente ancora per un bel pò di tempo gli stipendi italiani saranno i più bassi d’Europa. Si deve cercare di superare questa fase di stallo per poter far crescere il nostro Paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>