Oltre 12 milioni di e-shopper in Italia

di Lucia D Antuono Commenta

Il campo degli acquisti online si sta alquanto allargando e può diventare una fonte di grandi guadagni per gli italiani.

 

La situazione economica italiana è ancora alquanto grave, vi sono sicuramente dei lavori che resistono alla crisi, ma indubbiamente il settore più colpito è proprio quello dell’occupazione. Un problema che per ora sta mettendo in crisi molte famiglie. Ci si ritrova insomma in un periodo abbastanza buio, ma c’è un settore che invece sta notevolmente crescendo ed è quello del web.

Sempre più italiani si affidano alla spesa sul web per risparmiare, si è arrivati ad un dato alquanto importante per questo campo con oltre 12 milioni di e-shopper in Italia. E’ proprio qui che il nostro Paese può puntare per cercare di risalire la china e far finalmente ingranare l’economia, il problema però è che molte aziende non sono del tutto globalizzate in questo settore.

Considerando insomma che molti stranieri, soprattutto cinesi, acquistano sul web il nostro Made in Italy, diventa importante garantire il marchio di qualità ed iniziare seriamente a sfruttare questo campo per incrementare il proprio Pil. Sta insomma sempre più capitando che chi acquista prodotti italiani griffati si ritrova con merce contraffatta, è quindi necessario affidarsi al marchio di qualità e le aziende devono realmente puntare su questo settore per evitare che altri furbetti si arricchiscano con il loro nome.

Oltre 12 milioni di e-shopper in Italia, un dato alquanto importante e rilevante che fa ancora più capire come il mondo futuro sia sempre più incentrato su internet. Il processo di digitalizzazione deve subire una notevole impennata e in questo devono essere molto brave le aziende a proporre la vendita dei prodotti in questo nuovo campo, offrendo al cliente massima qualità e anche risparmio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>