Quotazione Facebook sotto del 30%

di Gianni Puglisi Commenta

In netto calo la quotazione di Facebook in Borsa ed ora ci si chiede cosa fare.

 

Problemi per il social network più amato al mondo. Ci si chiede perché Facebook va male in borsa e al momento la situazione non sembra per niente migliorata. La quotazione Facebook è sotto del 30% un dato rilevante che nel giro di pochi anni potrebbe far sparire completamente il titolo.

Eppure gli investitori hanno creduto forte su Facebook quotato in borsa, tant’è che c’è una capitalizzazione di di mercato da cento miliardi di dollari. Il titolo però continua a scendere arrivando al minimo di 26 dollari. Situazione che sta allarmando non poco gli investitori, c’è insomma chi crede che Facebook possa riprendersi e chi invece vorrebbe lasciar perdere tutto.

Il problema riguarda principalmente il numero degli utenti collegati a questo social network. Nell’ultimo periodo c’è stato un netto calo di tempo trascorso su Facebook dagli oltre 900 milioni di utenti. In poche parole sempre più persone utilizzano Facebook per pochi minuti, situazione sicuramente non vantaggiosa soprattutto per le pubblicità che si trovano sul social network. Sempre meno utenti acquistano prodotti dalle pubblicità che appaiono sulla pagina Facebook e questo potrebbe essere una motivazione importante per l’ormai caduta libera del titolo in Borsa.

La quotazione Facebook è sotto del 30% e la situazione potrebbe peggiorare con il tempo. A quanto pare non basta il numero sempre più crescente di utenti, addirittura si vuole espandere Facebook per i bambini, una situazione che ha destato tantissime polemiche. Il problema riguarda anche i vari investitori che sono completamenti spaccati sul da farsi: su 13 in totale, 7 hanno raccomandato l’acquisto del titolo, 2 si sono mantenuti neutrali e 4 invitano a sbarazzarsene. Come proseguirà la vita di Facebook in Borsa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>