Rainbow MagicLand è il nuovo parco divertimenti in Italia

di isayblog4 Commenta

Cresce in Italia il numero dei parchi divertimenti, l'ultimo ma solo in ordine di tempo prende il nome di Rainbow MagicLand e aprirà a Valmontone..

Cresce in Italia il numero dei parchi divertimenti, l’ultimo ma solo in ordine di tempo prende il nome di Rainbow MagicLand e aprirà a Valmontone, in provincia di Roma, nella primavera 2011.

Come si capisce già dal nome scelto questo nuovo parco divertimenti avrà come tema centrale la magia, nel parco verranno infatti creati dei mondi fantastici in cui si trovano castelli, fate, stregoni, e tante altre ambientazioni e personaggi che regaleranno ai visitatori un’esperienza unica fatta di divertimento e avventura.


I lavori per la realizzazione di questo parco sono ancora in corso e l’apertura, come dicevamo, è prevista per la primavera 2011. Rainbow MagicLand sarà realizzato all’interno del “Polo Turistico Integrato di Roma – Valmontone” dove si trova anche il Factory Outlet “Fashion District Valmontone Outlet” e un complesso alberghiero che è ancora in fase di realizzazione.


Il parco si estenderà in una superficie di 600.000 mq, avrà ben con 35 attrazioni, 3 teatri tra cui un palaghiaccio, 28 punti di ristorazione e parcheggi in grado di contenere 5.500 auto.

Rainbow Magicland diventerà senza dubbio uno dei più importanti parchi a tema d’Italia e la sua vicinanza con la capitale, da cui dista circa 50 km, consentirà a questo parco di diventare una delle mete dei tantissimi turisti che si recano in visita a Roma praticamente in ogni periodo dell’anno.

Si prevede quindi una grandissima affluenza, non solo per la collocazione strategica del parco ma soprattutto perchè i parchi a tema sono uno dei luoghi più visitati da italiani e stranieri, posti adatti non solo ai bambini ma anche ai più grandi a cui sono dedicate numerose attrazioni off-limits per i più piccoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>