Real Madrid campione di Spagna 2012

di Gianni Puglisi Commenta

Il Real Madrid di Mourinho è campione di Spagna 2012. Lo Special One è risucito a trionfare anche in Spagna.

Alla fine Mourinho è riuscito in due anni a detronizzare il Barcellona. La squadra di Guardiola quest’anno ha dovuto inchinarsi al Real Madrid di José Mourinho. Nonostante la bruciante eliminazione dalla Champions Lague, il vate di Setubal è riuscito a vincere un titolo che mancava da qualche anno tra le fila delle merengues.

Real Madrid campione di Spagna 2012, arriva il 32esimo titolo nazionale con due turni in anticipo. I blancos avevano sette punti di vantaggio sul Barcellona e con la vittoria di ieri per 3-0 contro l’Atlethic Bilbao si sono aggiudicati il titolo di campione di Spagna 2012.

Mourinho è riuscito nella sua impresa di vincere anche in Spagna, dopo aver trionfato in Portogallo, Inghilterra e Italia. Questo insomma fa ancor più capire come probabilmente l’allenatore portoghese sia davvero uno Special One. Non è insomma da tutti riuscire a vincere in così tanti Paesi, Mourinho però lo ha fatto e sicuramente è entrato nella storia del calcio mondiale. Qualcuno potrà dire che nel Real Madrid non è stato poi così difficile vincere, vista la presenza di tantissimi campioni, ma considerando i marziani del Barcellona sicuramente un piccolo miracolo è avvenuto.

Gli uomini di Guardiola hanno vinto e stravinto tutto in questi quattro anni, nessuno in Spagna era riuscito a fermare Messi e compagni, Mourinho ha dovuto impiegare un anno in più per raggiungere tale obiettivo e alla fine c’è riuscito. Ecco che quindi questa vittoria assume un valore molto più speciale, è riuscito finalmente a battere i temibili nemici blaugrana. Il Real Madrid è campione di Spagna 2012, una grandissima soddisfazione per lo Special One.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>