Lance Armstrong e la sua confessione sul doping

di Gianni Puglisi Commenta

Lance Armstrong ha voluto parlare del suo legame con il doping in un'intervista televisiva rilasciata nel programma di Oprah Winfrey.

 

Il doping nel mondo dello sport è una piaga alquanto complicata da debellare, ma è soprattutto nel campo del ciclismo che tali sostante proibite, per migliroare le prestazioni sportive, hanno avuto una grandissima diffusione. Ha non poco sconvolto tutti gli amanti dello sport, in particolar modo del ciclismo, la vicenda di Lance Armstrong e il doping.

Il sette volte campione del Tour de France ha infatti confessato di aver fatto uso di doping durante tutte le gare di questi anni. Lance Armstrong ha voluto metterci la faccia e ha scelto il famoso programma americano condotto da Oprah Winfrey per confessarsi, ma soprattutto scusarsi con tutte quelle persone che in questi anni gli sono state vicino, considerandolo un grande campione di sport.

Lance Armstrong e la sua confessione sul doping, un’intervista in cui l’ex campione di ciclismo ha raccontato nei minimi dettagli il suo cocktail di particolari sostanze che gli ha permesso in questi anni di vincere così tanto. La formula utilizzata riguardava Epo, trasfusioni e testosterone, senza questo cocktail proibito non avrebbe mai vinto. Lance Armstrong quindi confessa tutto ciò che il doping gli ha permesso di fare, si dice alquanto dispiaciuto per l’intera vicenda, in primis per aver deluso tutti, ma allo stesso modo non è stato lui ad inventare il doping e purtroppo non ha nemmeno fatto nulla per provare a fermarlo.

Nel campo del ciclismo il doping sembra essere all’odrine del giorno, ma Lance Armstrong ha voluto parlare esclusivamente di sé stesso, scagionando anche il medico italiano che è stato coinvolto in questa vicenda. Sappiamo però come il doping non sia solo una macchia del ciclismo, alle Olimpiadi Londra 2012 doping Alex Shwarzer ha sconbussolato anche il nostro sport italiano. Lance Armstrong dichiara che si scuserà per tutta la vita, ma questo sicuramente non basterà per tutto ciò che ha combinato in questi anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>