Flavia Pennetta vince il torneo Wta di Los Angeles

di Stefania Russo Commenta

Dopo le medaglie ottenute dall'Italia durante i Mondiali di Nuoto di Roma 2009 si fà largo tra le atlete italiane anche Flavia Pennetta..

Dopo le medaglie ottenute dall’Italia durante i Mondiali di Nuoto di Roma 2009 si fà largo tra le atlete italiane anche Flavia Pennetta che è riuscita a vincere la Los Angeles Women’s Tennis Championships.

Anche lei come la Pellegrini, la Filippi, la Cagnotto e la Dallapè è bella e brava e anche lei, proprio come le sue colleghe del nuoto, è riuscita in un’impresa storica cominciata nella giornata di ieri quando per conquistare la finale è riuscita addirittura a battere Maria Sharapova.


La finale si è disputata tra l’italiana e l’australiana Samantha Stosur. Il primo break della Pennetta arriva sul 3-3 dopo 34 minuti di gioco, dopodichè l’atleta italiana è riuscita a vincere anche il settimo game e i due successivi per il 6-4 finale. Nel secondo set la Pennetta si aggiudica subito il break nel secondo game, anche se poi perde il servizio sul 3-2 e battuta. Nel settimo game Flavia chiude con il 6-3 che vale il set e il match.


La Pennetta ha così conquistato l’ottavo trofeo della sua carriera, indiscutibilmente il più importante. L’altleta non ha nascosto la sua gioia e ha affermato che il segreto della vittoria è stato senza dubbio il suo gioco aggressivo, oltre ad un ottima forma fisica e al suo ottimo servizio che durante tutta la settimana l’ha aiutata nei momenti importanti dei vari match.

Subito dopo la vittoria l’atleta brindisina ha espresso la sua gioia per essere riuscita a vincere un torneo così importante e a battere delle grandi avversarie. La Pennetta, in particolare, ha affermato: “è la vittoria più importante della mia carriera, ho fatto qualcosa di grande, e per me è un salto di qualità“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>