Solfatara di Pozzuoli

di isayblog4 Commenta

I Campi Flegrei sono una zona situata a Nord di Napoli in cui si trovano circa 40 antichi vulcani, tra cui la solfatara di Pozzuoli..

I Campi Flegrei sono una zona situata a Nord di Napoli in cui si trovano circa 40 antichi vulcani, tra cui la Solfatara di Pozzuoli che è nota soprattutto per i vapori sulfurei che emana e che hanno una temperatura che si aggira intorno ai 160°C, per le emissioni di anidride carbonica e per il fango bollente che fuoriesce formando una sorta di piccoli vulcani.

In genere ai visitatori la Solfatara di Pozzuoli viene presentata illustrando quelle che sono le sue quattro caratteristiche principali: la fanfgaia, la grande fumarola, il pozzo e le stufe.


La fangaia è una zone della superficie del cratere in cui le acque piovane e le acque che derivano dalla condensazione del vapore si vanno a mescolare al materiale argilloso andando così a produrre del fango utilizzato nei trattamenti termali. La composizione che si viene a creare è ricca di elementi come boro, sodio, magnesio, vanadio, arsenico, zinco, iodio, antimonio, rubidio ecc.

La grande fumarola, come si capisce dal nome, è la più grande fumarola di tutto il vulcano e dalla quale fuoriesce un vapore che ha una temperatura di 160°C. Le rocce che si trovano nei pressi di questa fumarola sono di un caratteristico colore giallo determinato dal fatto che all’interno della fumarola condensano alcuni sali come il realgar, il cinabro e l’orpimento, mentre il caratteristico odore non proprio gradevole è dato dalla presenza di acido solfridrico.


Il vecchio pozzo è un pozzo che è stato costruito nel ‘800 al fine di estrarre l’acqua termale della solfatara ad una profondità di circa 10 metri. Quest’acqua, infatti, era ai quei tempi considerata come una manna dal cielo visto che veniva impiegata per la cura di numerose patologie come i problemi della vista, febbre, malattie della pelle, ulcera e sterilità.

Le stufe erano invece utilizzate come una sorta di sauna naturale visto che si tratta di alcune grotte scavate nella montagna e dalle quali fuoriescono vapori sulfurei. Le persone, quindi, dovevano sostare per non più di pochi minuti all’interno di queste grotte e respirare questi vapori ritenuti utili per curare malattie della pelle, affezzioni delle vie respiratorie e reumatismi.

La Solfatara si trova in via Solfatara, 161 a Pozzuoli (Napoli) ed è aperta tutti i giorni feriali e festivi dalle 8.30 ad un’ora prima del tramonto (aprile – ottobre 8.30 – 19.00/ novembre – marzo 8.30 – 16.30)

Prezzi di ingresso:
Biglietto intero € 6,00
Biglietto ridotto € 5.00
Ragazzi di età non superiore ai 10 anni e gruppi scolastici italiani € 4.00
Possessori di tessera Artecard valida € 4.80
Bambini fino a 4 anni di età Gratis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>