Viaggi a Cuba per l’Escozul

di Veronica Pozzi Commenta

La Labiofam, azienda farmaceutica cubana, ha messo in produzione una soluzione dotata di un principio attivo molto particolare..

Sono più di 25 mila gli italiani che negli ultimi mesi si sono recati a Cuba per ottenere un flacone di Veleno di scorpione blu meglio conosciuto come Escozul.

La Labiofam, azienda farmaceutica cubana, ha messo in produzione una soluzione dotata di un principio attivo molto particolare, il veleno di scorpione blu appunto che è in grado di offrire un rimedio naturale, o quasi, contro il tumore.



Il prodotto viene fornito gratuitamente a tutti i pazienti e non è necessario pagare nulla, il prodotto è infatti finanziato dal governo cubano. La scoperta delle proprietà del veleno di scorpione è avvenuta a seguito di alcune persone che hanno manifestato dei benefici dopo essere stati punti da uno scorpione. I medici cubani affermano infatti che il principio attivo è in grado di ridurre il dolore, aumentare l’appetito e ridurre l’infiammazione.

La prima presentazione di tale prodotto è avvenuta grazie ad un servizio de Le Iene che mostrava come a Cuba le persone si curavano con l’Escozul. Ora Labiofam offre il prodotto solamente attraverso la presentazione di una cartella clinica ed è possibile portarsi a casa un solo flacone. Nei mesi scorsi moltissime persone provenienti da tutto il mondo arrivavano a Cuba nel classico viaggio della speranza. Ora il governo cubano ha deciso di consegnare un flacone per una sola cartella clinica che dimostra la patologia del paziente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>