Il contraccettivo più sicuro

di Gianni Puglisi Commenta

Il contraccettivo più sicuro non è sicuramente il preservativo o la pillola, ma i più efficaci sono i dispositivi intrauterini.

 

Il dilemma di molte donne è capire quale sia il contraccettivo più sicuro. Capita spesso a chi utilizza preservativo o la pillola anticoncezionale di ritrovarsi lo stesso con una gravidanza indesiderata. Il problema a quanto pare è da ricondurre alla non totale affidabilità di questi metodi contracceviti.

Nonostante insomma siano i più diffusi e anche i più sponsorizzati, questi metodi contraccettivi non garantiscono al cento per cento la sicurezza di non rimanere incinta. Il contraccettivo più sicuro è la totale astinenza, qui non ci sarà alcun problema o rischio, ma ovviamente nessuno ha intenzione di praticarla.

Ecco che allora da un recente studio effettuato all’università di medicina di St. Louis sembra proprio che il contraccetivo più sicuro sia un qualsiasi tipo di dispositivo intrauterino o il classico contraccettivo impiantabile. La spirale o i bastoncini da impiantare sottopelle riescono a proteggere quindi le donne da gravidanze indesiderate, ma sicuramente non si tratta del contraccettivo più comodo. Molte donne insomma non hanno il coraggio di ricorrere a questi metodi per evitare di incappare in qualche gravidanza indesiderata, eppure questi sembrano essere proprio i contraccettivi più sicuri.

Puntare sulla pillola, sul preservativo o su altri tipi di anticoncezionali sicuramente risulta più semplice per una donna, starà ovviamente a voi cercare a questo punto di riuscire a rendere anche questi metodi sicuri evitando particolari dimenticanze che possono fregarvi anche solo per qualche secondo. Il problema della pillola è proprio quello di ricordarsi di prenderla ogni giorno alla stessa ora, ma se capita di avere problemi intestinali questa non sarà assolutamente efficace. Fate quindi molta attenzione e utilizzate il vostro cntraccettivo più sicuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>