Castagna di Vallerano Dop

di isayblog4 Commenta

La Castagna di Vallerano Dop rappresentava un prodotto molto utile fin dal 1500 in questa zona del Lazio...

La Castagna di Vallerano Dop rappresentava un prodotto molto utile fin dal 1500 in questa zona del Lazio, infatti come racconta la storia nel 1584 il principe Farnese autorizzò l’esportazione delle castagne ai paesi vicini solo verso quelli che potevano fornire in contro partita cereali.

Questo anche a testimonianza del fatto che in questo luogo si è diffusa molto prima la cura dei castagneti che la coltivazione dei cereali.

La Castagna di Vallerano è di forma ellissoidale con la parte inferiore chiamata cicatrice ilare che è di grandezze tali da non interessare le pareti laterali del prodotto.

Si riconosce al gusto per il sapore dolce e delicato, oltre che per la croccantezza della parte più esterna, chiamato epicarpo. Viene prodotta esclusivamente nel comune di Vallerano, in provincia di Viterbo.

Il frutto può essere consumato fresco ma come è facilmente intuibile la Castagna viene usata per moltissime preparazioni, viene consumata bollita o cotta sul fuoco, glassata (marron glacé), come marmellata, come accompagnamento a piatti di carne (arista) o pesce (baccalà), come ripieno di paste farcite, come ingrediente di svariati dolci e per la produzione di liquori, oltre a venire venduta come farina, ottima per la preparazione del castagnaccio.

L’originalità della castagna si capisce dalla presenza della denominazione “Castagna di Vallerano DOP“, apposta sulle confezioni e da specifico logo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>