Tommaso Padoa Schioppa è morto

di Paolo Maria Addabbo Commenta

Durante una cena organizzata da lui stesso a Roma con varie decine di amici, in palazzo Sacchetti vicino al Tevere, si è sentito male e a nulla è servito il trasporto in ospedale

E’ morto ieri sera, intorno alle 21, il ministro dell’economia dell’ultimo governo Prodi: Tommaso Padoa Schioppa.
Durante una cena organizzata da lui stesso a Roma con varie decine di amici, in palazzo Sacchetti vicino al Tevere, si è sentito male e a nulla è servito il trasporto in ospedale: è un infarto a mettere la parola fine alla vita del 70enne.



Numerosi e prestigiosi gli incarichi ricoperti dal predecessore di Tremonti, nato da una famiglia di notabili a Belluno nel 1940. Tra i più recenti il ruolo di consigliere del premier Papandreou e l’ingresso in Fiat (mercoledì scorso)

Noto ai più per i neologismi da lui coniati e propagati dalla stampa come “bamboccioni” (giovani adulti che rimangono in casa con i genitori fino a un’età elevata) e “tesoretto” (per indicare il gettito fiscale extra proveniente da azioni come il contrasto all’evasione fiscale).

Alla cena era stato invitato anche l’ex premier Prodi: non ha potuto partecipare e appena ha saputo la notizia ha dichiarato “era una delle persone a cui sono maggiormente legato”. Il leader Udc Casini lo ricorda così alle testate nazionali: “E’ venuto a mancara un’economista di rilievo internazionale. Ha lavorato per l’Italia e l’Europa, di cui è stato un testimone focoso. Ci associamo –come Udc ndr- al dolore dei familiari”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>