Ordine dei giornalisti denuncia d’Alema e TG1

di Gianni Puglisi 1

L'ordine dei giornalisti del Lazio si sta muovendo, iniziando ha procedere nei confronti di Massimo D'Alema..

L’ordine dei giornalisti del Lazio si sta muovendo, iniziando ha procedere nei confronti di Massimo D’Alema,infatti l’ordine dei giornalisti del Lazio a apero un procedimento disciplinare nei confronti D’Alema, accusato di frasi offensive espresse durante il programma Ballarò nei confronti Alessandro Sallusti.

Queste frasi offensive sono state espresse a Ballarò il 4 Maggio scorso nei confronti del vicedirettore de Il Giornale, che aveva tirato una frecciatina a D’Alema sul caso Affitopoli, dopo questa affermazione del signor Sallusti D’Alema è inveito con la frase “Vada a quel Paese(ndr. versione non volgare)”.

Il procedimento stato aperto d’ufficio lo scorso venerdì 7 maggio.



L’ordine dei giornalisti del Lazio apre anche un procedimento nei confronti del TG1 e del suo direttore ,Augusto Minzolini, per il titolo incompleto sul caso MILLS, che era stato letto durante l’appuntamento del 26 Febbraio durante l’edizione delle 13.30.

Infatti il titolo citava soltanto l’assoluzione del noto avvocato, e non l’assoluzione di David Mills per prescrizione, questa secondo l’ordine sarebbe un lieve caso di mala informazione.

L’ordine dei giornalisti del Lazio ha inoltre aperto un procedimento disciplinare nei confronti di due giornaliste del TG1 che avrebbero scritto articoli riguardanti una loro collega.

Le due giornaliste sono Maria Giovanna Maglie e Antonella Piperno che criticavano tgramite due articoli,uno per Libero e l’altro per Panorama, l’intervista effettuata da parte della collega Maria Luisa Busi su repubblica, in cui prendeva le distanze dalla redazione del TG1.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>