Bersani dialogo aperto con il Pdl

di Gianni Puglisi Commenta

 

Continuano le consultazioni di Bersani, ma il leader del Pd è realmente intenzionato a liberare il governo da quest’incredibile stallo in cui si trova. A tal proposito Bersani ha dato vita ad un dialogo aperto con tutti, cercando in primis di smorzare i toni con il Pdl, l’unico modo per poter costruire questo nuovo governo.

Bersani non vuole arrivare quindi alle elezioni anticipate, il suo compito è quello di poter governare aiutato a questo punto anche dal partito nemico contro il quale si è battutto in tutti questi anni. Per il momento Bersani non parla di accordo con il Pdl, ma è consapevole che ci sia la necessità di aprire un dialogo.

Nel frattempo lo scorso fine settimana c’è stata una nuova manifestazione pro Pdl e Berlusconi a Roma, ma in realtà si è trattata dell’ennesima pagliacciata adottata dal centrodestra per far parlare di sé. Pdl a Piazza del Popolo figuranti pagati 10 euro, questa sicuramente è una linea politica assolutamente illegale che però continua ad avere fin troppa libertà. E’ l’ennesima macchia di un partito che cerca sempre di stare in prima linea e non adottando quasi mai misure corrette. Bersani però è consapevole che in questa situazione il dialogo deve essere aperto con tutti, ancor di più con il Pdl che si è dimostrato ancora un partito di grande popolarità.

Proprio per questo Bersani pensa a tre nomi moderati come contropartita per l’elezione del nuovo capo dello Stato, Franco Marini, Sergio Mattarella e Pierluigi Castagnetti. Il dialogo aperto con il Pdl resta l’unica via d’uscita per poter garantire la nascita dell’esecutivo, visto che ormai l’idea di coalizione con il M5S di Grillo è stata abolita da subito vista la voglia continua dei grillini di salire da soli al potere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>