La patente di guida scadrà il giorno del proprio compleanno

di Massimo Parolisi Commenta

Il Decreto Semplificazioni del 9 febbraio apporta alcune novità riguardo le date di scadenza dei documenti. I documenti d’identità rilasciati o rinnovati dal 10 febbraio 2012 scadranno alla data corrispondente al proprio giorno di nascita.

La semplificazione interessa anche le patenti di categoria A e B: dal 17 settembre, infatti, chi otterrà la patente o procederà al rinnovo, si vedrà allungare la scadenza fino al giorno del suo compleanno. Inizialmente la semplificazione riguardava i documenti d’identità e di riconoscimento e c’erano dei dubbi se comprendere o no anche le patenti di guida fra i documenti soggetti alla nuova normativa.

Con la circolare n. 7 del 20 luglio 2012 afferma che la nuova regola che impone la scadenza dei documenti in coincidenza con il giorno del proprio compleanno si applica anche alle patenti di guida. Rimangono escluse le patenti per le categorie superiori C e D, oltre a quelle la cui durata è minore rispetto alla norma per motivi medici.

Riepilogando, la modifica riguarda le patenti A e B (AM, A1, A2, A, B1, B e BE) mentre rimangono invariate le scadenze per le patenti C e D (C1, C1E, C, CE, D1, D1E, D e DE) e per le CQC (Carta di qualificazione del conducente).

A nostro parere, il problema della scadenza della patente, dopotutto, poteva essere gestito anche in maniera più “creativa”, mandando per esempio agli interessati un sms o un’e-mail con alcuni giorni di preavviso. O perché no con la cara e vecchia lettera a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>