Kate Fretti parla a Matrix di Marco Simoncelli

di Gianni Puglisi Commenta

Kate Fretti ha deciso di parlare della morte di Marco Simoncelli a Matrix. La fidanzata del pilota della MotoGp, scompraso in un tragico incidente, cercherà di aprire il suo cuore e di raccontare quegli attimi terribili.

E’ ancora vivo negli occhi di tutti il tragico incidente nell’ultimo Gran Premio della MotoGp che ha causato la morte di Marco Simoncelli. Il pilota italiano è tragicamente scomparso per una fatalità, ma sono in molti ancora a non credere a ciò che accaduto.

In primis c’è la famiglia, ma soprattutto Kate Fretti, fidanzata del pilota. Al funerale di Marco Simoncelli la dolce Kate si era mostrata fin troppo forte, una maschera di ghiaccio che testimoniava ancor di più l’incredulità della cosa. Ora Kate Fretti ha deciso di raccontare a Matrix il suo stato d’animo, come ha vissuto quegli attimi tragici che l’hanno per sempre separata dal suo fidanzato.

Nella vita è inevitabile andare avanti nonostante molto spesso ci siano degli ostacoli insormontabili da superare, per Kate accettare la morte del fidanzato è sicuramente uno di questi. Dopo la puntata di Matrix dedicata a Marco Simoncelli, Alessio Vinci continua a voler tenere vivo il ricordo di questo pilota italiano, morto giovane e pieno di speranze. Kate Fretti ha deciso di aprire il suo cuore, di provare a raccontare tutto il dolore che prova in questo periodo.

Lei e Marco vivevano praticamente sempre insieme, Kate aveva lasciato il suo lavoro per seguirlo fino in capo al mondo, una storia d’amore bella e soprattutto fatta di grande sincerità. La ragazza è ancora sotto shock, addirittura ha dichiarato alle telecamere di Matrix di aver tentato una seduta spiritica per poter parlare con il suo Marco Simoncelli. La disperazione porta a fare inevitabilmente cose strane, ma Kate Fretti dovrà cercare di superare tale shock esclusivamente con l’aiuto delle persone che la amano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>