Scontro tra nave mercantile e nave petrolifera a Singapore

di Lorena Giacomazzo Commenta

Non sono ancora chiare le dinamiche dello scontro avvenuto tra una nave petrolifera malesiana e una nave mercantile nello stretto di Singapore..

Non sono ancora chiare le dinamiche dello scontro avvenuto tra una nave petrolifera malesiana e una nave mercantile nello stretto di Singapore.

La collisione tra la petroliera MT Bunga Kelana 3 e il cargo MV Waily, avvenuta intorno alle 6 del mattino dell’ora locale, non ha provocato feriti.



La nave cisterna trasportava diverse tonnellate di petrolio e secondo la stima dell’autorità portuale della Malesia le perdite che sono fuoriuscite a causa dell’incidente si aggirano intorno alle 2500 tonnellate di greggio (pari a 15 mila barili) che si sono riversate in mare al largo di Singapore.

Nella collisione la petroliera ha riportato uno squarcio di 10 metri sul lato sinistro della nave che ha poi provocato la dispersione del petrolio che l’intervento immediato degli esperti è riuscito a contenere.

Nonostante l’incidente non sia paragonabile al disastro ambientale avvenuto nel Golfo del Messico dove nelle acque si sono riversati 175 mila barili di greggio, la situazione desta comunque molta preoccupazione.

La macchia di petrolio è di importanti dimensioni in quanto misura 4 chilometri in larghezza e un chilometro in lunghezza e per il momento si trova a 6 chilometri a sud della costa orientale di Singapore.

Le squadre di soccorso si sono subito adoperate per ripulire le acque dal petrolio e sono ancora a lavoro.

Lorena Giacomazzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>