Omicidio premeditato per Oscar Pistorius

di Gianni Puglisi Commenta

Omicidio premeditato per Oscar Pistorius, questo chiede il pubblico ministero, mentre l'atleta è scoppiato in lacrime durante la prima udienza.

 

E’ iniziata l’udienza nel tribunale di Pretoria per Oscar Pistorius, l’atleta paraolimpico che nella notte di San Valentino ha sparato alla fidanzata Reeva Steenkamp, uccidendola. Oscar Pistorius uccide la fidanzata, questa è la notizia più sconvolgente degli ultimi giorni che ha non poco lasciato tutti a bocca aperta.

Oscar Pistorius è sempre stato conosciuto come un atleta di grande coraggio e soprattutto con un cuore immenso, ma gli scenari che si celano dietro questo omicidio sono non poco agghiaccianti.

Il pubblico ministero, Nel Garrie, ha ribadito l’accusa di omicidio premeditato per Oscar Pistorius, l’atleta quindi ha ucciso volontariamente la sua fidanzata. In aula Oscar Pistorius è scoppiato in lacrime, per il momento la sua difesa riguarda sempre quella di aver scambiato la fidanzata Reeva Steenkamp per un ladro. Sono stati sparati quattro colpi da Pistorius in quella tragica notte, tre di questi hanno ucciso la fidanzata che era chiusa in bagno. Intanto proprio quest’oggi si terranno i funerali della bellissima modella sudafricana, la famiglia è ancora sotto shock, in modo particolare la madre che pretende assoluta chiarezza sull’intera vicenda.

Mentre quindi il pubblico ministero accusa Pistorius di omicidio premeditato, è stato infatti confermato anche il litigio precedente all’uccisione, i difensoi dell’atleta stanno lavorando sulla libertà su cauzione. E’ emerso, da alcune indagini, anche la richiesta da parte dell’atleta di sei licenze per armi di grosso calibro. Non solo perché un suo amico ha raccontato come Oscar Pistorius l’abbia sparato al piede in passato, in maniera piuttosto casuale. Insomma l’atleta aveva una vera passione per le armi, si cela qualcosa di molto più spaventoso dietro quel bel faccino d’angelo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>