Gattinoni propone una sfilata contro la Legge Bavaglio

di Eleonora Costa Commenta

Gattinoni porta in passerella diverse provocazioni: dalla globalizzazione alla ribellione, dalla cultura multietnica alla legge bavaglio...

Questa sera a Roma in occasione della settimana dell’alta moda, nella splendida cornice del casinò dell’ Aurora, Gattinoni porta in passerella diverse provocazioni: dalla globalizzazione alla ribellione, dalla cultura multietnica alla legge bavaglio.

Una sfilata dai toni forti che, come ha dichiarato lo stilista, Guglielmo Mariotto, all’agenzia di stampa Ansa, vuole essere uno spunto di denuncia e di riflessione.

Il modello di punta è l’abito da sposa bavaglio, un candido abito nuziale stampato con pagine di giornali indossato da una modella imbavagliata.

La serata si prospetta interessante…

A calcare il Red Carpet anche “ragazze dannate e pericolose, con il gusto della provocazione, ribelli e rivoluzionarie figlie della globalizzazione e della società”.

Sono le ‘It Girl’ protagoniste autunno – inverno 2010- 2011 del marchio Gattinoni , creato dallo stilista Guglielmo Mariotto.

Ragazze che amano gli eccessi che hanno un cervello e ‘sotto il vestito nulla’.

Il tutto all’insegna di materiali innovativi e sperimentazioni tessili, come gli intrecci di fili di platino che si trasformano in giacche-armatura ricordando gli antichi guerrieri samurai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>