Palermo, Borgo Vecchio: gazebo della legalità

di isayblog4 Commenta

Le iniziative “Riprendiamoci il maltolto – rimborso Tarsu”, nonché il presidio della legalità, continueranno: sabato prossimo in via Guglielmo Borremans e il 21 a Borgo Nuovo. Info: www.circoloidvsandropertini.it.

Giusy Lipari e i bimbi del Borgo Vecchio

Alla cassa c’è la piccola Vittoria, 9 anni, che oggi è libera e aiuta il suo papà e il nonno al bar. Accanto ci sono Elena Pagano, 38 anni, e suo cognato, Vincenzo Canzoneri, da sei mesi titolari dell’edicola del Borgo Vecchio. Siamo in piazza largo Eduardo Alfano: qui ci sono i valori. I bimbi sotto il gazebo della legalità, organizzato dal circolo Idv Sandro Pertini, gridano “viva Di Pietro”. Nel frattempo alcuni cittadini firmano la richiesta per richiedere il rimborso Tarsu degli anni 2007, 2008, 2009. L’avvocato Giuseppe Massaro arriva da Mondello. Crocifissa Lo Grande da via dell’Orsa Minore. Gaspare Catania abita vicino piazza Giulio Cesare. Carmelo Clausi e Stefano La Malfa arrivano da corso dei Mille. Poi c’è Stella Faraci che abita dalle parti di via Libertà. Tutti hanno saputo dell’iniziativa grazie ai giornali e alle tv. Tutti lamentano la carenza di vigilanza per le strade della città. “Siamo allo sbaraglio”, dicono. Sono tanti, infatti, i furti che si verificano soprattutto nel salotto della città. “Un solo carabiniere a vigilare nella zona non basta”, aggiunge una residente.

Elena Pagano e Vincenzo Canzoneri titolari dell'edicola del Borgo

Elena Pagano titolare dell'edicola del Borgo Vecchio

Gianfranco Cascone presidente del circolo Idv Sandro Pertini Palermo

Nicola Macaione vicepresidente circolo Idv Sandro Pertini

E non è solo la mancanza di sicurezza a preoccupare i palermitani. C’è l’immondizia che staziona già dalle prime ore del giorno in piazza Sturzo. La stessa cosa succede nelle zone periferiche della città. Nel corso della mattinata sono state illustrate ai cittadini le modalità per ottenere il rimborso Tarsu e sono stati distribuiti i moduli per le istanze. Sul posto sono state compilate 10 richieste di rimborso, che si aggiungono alle 400 già inviate. Giovanni Del Vecchio, responsabile dell’iniziativa del circolo Idv Sandro Pertini, ha anche spiegato che c’è la possibilità “se il Comune – entro 90 giorni dalla ricezione delle raccomandate – non dovesse dare seguito alle legittime richieste dei cittadini – di presentare un ricorso collettivo alla commissione tributaria provinciale”.

Giovanni Del Vecchio responsabile dell'iniziativa

Pietro Giordano aiuta Crocifissa Lo Grande a compilare la richiesta
il gruppo Italia dei Valori

gruppo Italia dei Valori gazebo della legalità

L’idea di allestire i gazebo per i quartieri della città nasce dalla volontà del circolo Idv “Sandro Pertini” di coinvolgere, sostenere ed essere vicini a tutti i cittadini. Le iniziative “Riprendiamoci il maltolto – rimborso Tarsu”, nonché il presidio della legalità, continueranno: sabato prossimo in via Guglielmo Borremans e il 21 a Borgo Nuovo. Per saperne di più: info al numero 320 7872036 e www.circoloidvsandropertini.it.
Serena Marotta
(7 maggio 2011)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>