Camorra: consigliere regionale Campania arrestato

di Paolo Maria Addabbo Commenta

Enrico Fabozzi è stato accusato di concorso esterno in associazione mafiosa.

Attualmente era confluito nel gruppo misto in regione Campania ma quando è stato eletto era candidato con il Partito Democratico: Enrico Fabozzi è accusato di aver appoggiato la camorra pur non essendo direttamente “affiliato”, l’imputazione del bassoliniano è quella di concorso esterno in associazione mafiosa.


L’ex sindaco di Villa Literno, che dopo alcune dichiarazioni rilasciate in estate da collaboratori di giustizia e dopo una serie di indiscrezioni apparse sulla stampa veniva sospeso dal partito, è accusato di aver dato il suo apporto all’ala Bidognettiana dei Casalesi: voti per appalti.

L’indagine è iniziata dall’operazione che portò all’arresto il referente casertano di Clemente Mastella, Nicola Ferraro, che con Fabozzi avrebbe fatto “affari” e buttato fondi a pioggia sul comune di Villa Literno.

Ieri mattina i carabinieri casertani lo hanno arrestato insieme ad altre 15 persone: tra di loro alcuni imprenditori coinvolti nell’inchiesta del G8 all’Aquila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>