Chiara Sammartino dice addio ad Uomini e Donne

di Gianni Puglisi Commenta

Il trono rosa di Uomini e Donne ha perso una delle sue troniste. Chiara Sammartino non ha rispettato le regole, incontrando in segreto un suo corteggiatore. Chiara dice così addio ad Uomini e Donne.

Il trono rosa di Uomini e Donne è diventato ormai una barzelletta. Maria De Filippi, ogni qual volta inizia una nuova edizione, pensa come sempre che qualsiasi trono possa concludersi nel migliore dei modi. Non sempre però la presentatrice è molto fortunata, come accaduto ad esempio quest’anno proprio con il trono rosa.

Uomini e Donne è come sempre un programma televisivo che garantisce grande visibilità e non tutti arrivano in quello studio televisivo esclusivamente per seguire le regole del programma. Questo è accaduto alla tronista Chiara Sammartino che ha pensato di fare la furba incontrandosi segretamente con un suo corteggiatore, Gabrio, senza che la redazione di Uomini e Donne ne fosse a conoscenza.

Il risultato? Ovviamente è scoppiato un gran caos, perché alla fine i due ragazzi sono stati scoperti. In queste ultime tre puntate del trono rosa è stato praticamente impossibile seguire il programma, c’erano insomma le solite urla e liti che il più delle volte caratterizzano Uomini e Donne. Oggi si è arrivati finalmente ad una conclusione, non se ne poteva più della solita storia di Chiara Sammartino e Gabrio.

La bella tronista napoletana ha deciso di abdicare e di scappare con il suo principe azzurro, un gesto che era praticamente inevitabile, dopo la brutta figura che sia Chiara e sia Gabrio hanno fatto. Si scoprirà ora sicuramente attraverso i giornali se questa storia d’amore possa proseguire in modo tranquillo e se n’è valsa la pena, per Chiara e Gabrio, mentire alla redazione di Uomini e Donne. Come si suol dire in questi casi: “Se son rose fioriranno!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>