Crollato palco dell’Ora Tour di Jovanotti

di Lucia D Antuono Commenta

Il corllo del palco dell'Ora Tour di Jovanotti ha causato una vittima, il givonae Francesco Pinna, operaio che lavorava con passione affinché lo spettacolo del concerto di Jovanotti potesse essere tale.

Quello che accaduto nel primo pomeriggio di ieri a Trieste ha sconvolto non solo il campo musicale, ma tutti i lavoratori che si guadanano con tanta fatica la pagnotta quotidiana. L’Ora Tour di Jovanotti si è trasformato in una tragedia, causa il crollo del palco dove proprio ieri sera il cantante doveva esibirsi.

Un crollo improvviso che ha provocato la morte di un giovane ventenne operaio, Francesco Pinna, che non è riuscito a fare assolutamente niente quando l’intera struttura gli è crollata addosso. Ci sono altri feriti e qualcuno anche grave, una vera e propria tragedia che al momento non sembra avere un colpevole.

Distrutto il cantante Jovanotti che immediatamente ha sospeso il suo tour e ha voluto esprimere il suo forte dolore per tutto ciò che accaduto attraverso la sua pagina personale di Twitter. Il cantante si è mostrato vicino alla famiglia del ragazzo, non potendo assolutamente fare altro. Una brutta fatalità che ha spezzato la vita di un giovane ragazzo e che indubbiamente ha fatto scattare non poche polemiche sulla sicurezza sul lavoro, che come sempre nel nostro Paese non sembra essere mai in norma.

A Trieste tutti erano pronti per la grande serata di Jovanotti, l’Ora Tour è sicuramente uno dei concerti più incredibili che il cantante abbia mai realizzato, dove proprio la scenografia è la vera protagonista. E’ arrivata anche solidarietà per questo dolore da parte di altri cantanti, come Laura Pausini, rimasta anch’essa sconvolta da questa tremenda tragedia. Per i musicisti gli operai sono la colonna portante per la riuscita dei loro tour, senza di loro lo spettacolo non sarebbe tale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>