Archiviata inchiesta sulla morte di Pietro Taricone

di isayblog4 Commenta

Secondo il paracadutista che si è occupato di redigere la perizia, la causa dell'incidente non è imputabile ad un guasto, ma ad un errore umano: Pietro avrebbe aspettato troppo tempo per effettuare la manovra di atterraggio...

È stata archiviata dal gip di Terni Maurizio Santoloci l’inchiesta per omicidio colposo aperta a carico di ignoti dopo la morte dell’attore Pietro Taricone. A chiederne l’archiviazione è stata la stessa pm Elisabetta Massini, che aveva disposto una perizia.

L’ex concorrente della prima edizione del “Grande Fratello” è morto all’età di 35 anni il 30 giugno scorso in seguito ad un gravissimo incidente dopo essersi lanciato con il paracadute all’aviosuperficie di Terni. Per Taricone non ci fu niente da fare: morì dopo una lunghissima operazione durata nove ore.

Secondo il paracadutista che si è occupato di redigere la perizia, infatti, la causa dell’incidente non è imputabile ad alcun guasto, ma si è trattato di un errore umano: Pietro avrebbe aspettato troppo tempo per effettuare la manovra di atterraggio. Intanto i suoi fan continuano a mantenerne vivo il ricordo su Facebook: “Ciao dolce angelo – scrive Roberta – oggi collaudo tutore tutto bene. Tu sei sempre nel mio cuore. Ti voglio bene. Ciao Pietro”.
Serena Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>