Alitalia, Ferrovie dello Stato sceglie offerta Atlantia

di valentina Commenta

Una scelta quasi scontata: è Atlantia, come si sospettava da qualche giorno, ad aver conquistato il benestare dei potenziali soci tra le offerte giunte sul tavolo di Ferrovie dello Stato per la partecipazione alla Newco da mettere a punto per il salvataggio di Alitalia.

Atlantia scelta per Alitalia

Sono state quattro differenti manifestazioni di interesse ad essere giunte sul tavolo delle trattative e non stupisce che la holding della famiglia Benetton sia stata selezionata: era in fin dei conti la scelta d’eccellenza per FS e Delta per poter creare, insieme al Mef, il Ministero delle Finanze, quella nuova società che darà nuova linfa al vettore italiano. La decisione è stata presa il 15 luglio, nel corso del Cda di Ferrovie dello stato in compagnia dei rappresentanti di Mediobanca, scelti come advisor in questo caso.

Atlantia sempre favorita per la cordata di Alitalia

Quella che sembrava essere la società più “recalcitrante” è stata praticamente da sempre la favorita: non bisogna dimenticare come Atlantia sia stata infatti corteggiata a lungo da Ferrovie dello Stato e da Delta Airlines sebbene parzialmente osteggiata da una parte della politica italiana “ammorbiditasi” ora che l’accordo è stata trovata . La holding della famiglia Benetton era stata chiara: il suo interesse è vincolato all’esecuzione di un piano industriale competitivo che possa davvero rappresentare la svolta per Alitalia. E da quel che si evince, FS è pronto ad offrire ciò.

Chi sono i “perdenti” nel salvataggio Alitalia

A manifestare interesse per ciò che concerne la Newco per Alitalia, vi sono stati  anche Claudio Lotito, il Gruppo Toto ed il socio di maggioranza di Avianca, German Efromovich: un gruppo eterogeneo dalle conseguenti differenti garanzie che nelle ultime settimane hanno mostrato interesse a fare parte della cordata. Non stupisce, nonostante le garanzie offerte, che Atlantia abbia alla fine superato gli altri papabili soci: la storia imprenditoriale degli stessi e l’inadeguatezza delle proposte ha portato al risultato attuale. La delusione del Gruppo Toto e quella di Claudio Lotito sono quelle che risuonano maggiormente: il primo godeva anche dell’appoggio del Movimento 5 stelle che con Atlantia ha aperto un contenzioso per via del crollo del ponte Morandi di Genova.

Ad ogni modo soddisfazione è stata espressa dal Ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio, il quale ha sottolineato come siano state gettate le basi per la ricostruzione di un’Alitalia sana e forte sebbene non si debba ancora cantare vittoria data la necessità di sostenere l’incontro con le parti sociali e mettere in atto il piano industriale.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>