Fontana delle 99 cannelle

di Stefania Russo 1

Uno dei monumenti più importanti e più significativi dell'Aquila è la Fontana delle 99 cannelle, detta anche Fontana della Riviera perchè..

Uno dei monumenti più importanti e più significativi dell’Aquila è la Fontana delle 99 cannelle, detta anche Fontana della Riviera perchè situata nella zona della Rivera, una delle zone più antiche del centro storico e che si trova a ridosso del fiume Aterno.

Si tratta di una fontana costituita da 99 mascheroni in pietra dai quali sgorga l’acqua e da cui appunto la fontana prende il nome. La costruzione di questa fontana risale al 1272, come inciso su di una lapide trecentesca che è situata nella parte centrale della fontana e in cui si legge anche il nome dell’architetto che la progettò, Tancredi da Pentima.


Inizialmente la funzione di questa fontana era quella di lavatoio pubblico e i mascheroni non erano 99 ma circa 40. Successivamente, tra il 1583 e il 1585, la fontana fu sottoposta ad un opera di amplimento nel corso della quale furono aggiunti altri circa 60 mascheroni, per un totale di 99.

Secondo un’antica leggenda, tuttavia, il numero di questi mascheroni non è casuale ma deriva dal fatto che alla fondazione della città di L’Aquila parteciparono 99 castelli.


Oltre a quella relativa al numero delle cannelle un’altra leggenda su questa fontana riguarda l’architetto che, secondo la versione popolare, è stato sepolto sotto la pietra che si trova nella parte centrale della piazza.

Altro mistero relativo a questa fontana, poi, riguarda il fatto che non è mai stata individuata la sorgente che la alimenta, secondo una leggenda l’architetto che ha progettato questo monumento è stato ucciso proprio per evitare che rivelasse quale fosse questa la sorgente.

La Fontana delle 99 cannelle ha una pianta trapezioidale, si poggia sui muri di cinta della città e nella parte superiore è decorata con un suggestivo intreccio di pietre in marmo bianche e rosa disposte a scacchi, un tipo di marmo che è stato tratto dalla cava di Genzano di Sassa e utilizzato anche per la decorazione della facciata della Basilica di Santa Maria di Collemaggio.

Per fortuna la Fontana delle 99 cannelle non ha riportato gravi danni a seguito del terremoto del 2009.

Commenti (1)

  1. L’acqua della importante fontana delle 99 cannelle, non è potabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>