Valentino Rossi cade al Mugello. Stagione finita.

di Gianni Puglisi Commenta

Rottura esposta di tibia e perone della gamba destra per Valentino Rossi durante il secondo turno di prove ufficiali nel circuito del Mugello..

Rottura esposta di tibia e perone della gamba destra per Valentino Rossi durante il secondo turno di prove ufficiali nel circuito del Mugello. Il pilota italiano è stato immediatamente trasferito in elicottero al Cto di Firenze, per essere operato dal direttore dell’area traumatologica, professor Roberto Buzzi.

Valentino stava uscendo dalla curva Biondetti uno e, immettendosi nella Biondetti due, è sbalzato dal posteriore terminando a terra sul lato destro.



In pista, Rossi ha decellerato per far passare un altro pilota e quando ha ridato gas alla moto è finito a terra andando incontro ad un impatto violentissimo. Il raffreddamento dei pneumatici pare sia stata la causa dell’ highside. Per lui, a cui è stato applicato un tutore esterno per bloccare l’arto appena subito dopo l’incidente, si prevedono almeno tre mesi di stop e quindi stagione compromessa. Nell’intervento chirurgico molto probabilmente gli verrà applicato un chiodo con 4 viti.

In ospedale, accompagnato dal padre Graziano e dalla madre Stefania, il pesarese ha dichiarato al medico della clinica mobile, dottor Macchiagodena, di “essere tranquillo e di aspettare con calma che i dottori facciano il meglio possibile“.

Valentino Rossi, oltre ad essere l’unico pilota ad aver vinto il titolo mondiale nelle 4 classi 125, 250, 500 e MotoGP, è anche nella storia del motomondiale quello che è rotolato sull’asfalto meno degli altri. L’incidente di questa mattina è uno dei più temuti dai piloti perché riguarda l’unica parte del corpo che risulta ancora oggi poco protetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>