Apple pensa all’iPhone-mini

di Gianni Puglisi Commenta

La Apple sta pensando di lanciare l'iPhone-mini per rendere tale smartphone accessibile a tutti, riducendo in questo modo i costi.

 

E’ stato un anno ricco di scontri tra Apple e Samsung le due grandi potenze di smartphone e tablet che continuano a fronteggiarsi per vendere di più. La battaglia sembra esser stata vinta da Samsung, grazie all’incredibile boom del Samsung Galaxy S3, considerato lo smartphone per eccellenza del 2012, quello insomma che è stato più venduto.

La domanda ricorrente degli ultimi mesi è stata: iPhone 5 o Samsung Galaxy S3? L’ultimo nato in casa Apple non è riuscito a quanto pare a soddisfare tutti, il problema principale è che la Samsung, con costi molto inferiori, è riuscita a realizzare smartphone praticamente dello stesso livello dell’iPhone.

Ecco che allora in casa Apple si pensa all’iPhone-mini, una sorta di fratello minore dell’iPhone 5 che potrà però essere accessibile praticamente a tutti, con un prezzo molto più abbordabile, si pensa ad un massimo di 300 euro. L’idea di lanciare l’iPhone-mini sta non poco stuzzicando la Apple, chiaramente bisogna contrastare il continuo successo della Samsung e per essere più che competitivi c’è la necessità di abbassare un po’ i costi. Si prevede già per il 2013 un aumento del 35% nella vendita degli smartphone Samsung, una previsione più che veritiera che inevitabilmente dovrà spingere la Apple verso una nuova strategia di vendite.

A tal proposito si pensa all’iPhone-mini, ma alcune indiscrezioni parlano anche della possibilità di vedere già a giugno il nuovo iPhone 6, in quest’ultimo caso però i costi non potranno essere ridotti. Qui inevitabilmente si fa come sempre riferimento ad una classe sociale piuttosto ricca, ma per poter avere successo bisogna riuscire a coinvolgere la gente comune.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>