Pericolosità del Voltaren

di Gianni Puglisi Commenta

Da un recente studio è stata evidenziata l'alta pericolosità del Voltaren che aumenta il rischio di infarto.

Molti medicinali che assumiamo quotidianamente per qualsiasi tipo di dolore o determinate malattie provocano degli effetti collaterali. Di solito il nostro medico curante ha il compito di informarci su quali siano i problemi che possono emergere dopo l’assunzione di un farmaco, non è però da tutti fornire tali informazioni.

Arriva però dalla Danimarca una notizia alquanto sconcertante sul Voltaren, la pomata miracolosa che riesce in poco tempo a liberarci dai vari dolori muscolari. Sono moltissimi in Italia le persone che utilizzano tale pomata, ma è stata accertata la grande pericolosità del Voltaren.

E’ da circa otto anni che vari studiosi stanno lavorando agli effetti collaterali del Voltaren e incredibilmente è stato scoperto che il diclofenac, principio attivo presente in tale crema, aumenta il rischio di infarto anche nei soggetti che non hanno problemi di cuore. Insomma chi abusa del diclofenac rischia seriamente di avere qualche problema cardiaco, anche se il suo cuore ha sempre goduto di ottima salute. E’ però soprattutto in Australia e in Nuova Zelanda che la pericolosità del Voltaren sta facendo discutere un bel pò, tant’è che in questi due Paesi si sta pensando seriamente di eliminare dal mercato tale farmaco.

Lo studio effettuato in Danimarca ha sottoposto circa 2,5 milioni di pazienti all’assunzione di farmaci antinfiammatori non steroidei, come ad esempio l’aspirina, associando a sua volta anche il diclofenac. Dopo tutte queste ricerche è emerso che in questi soggetti il rischio d’infarto era aumentato dell’85%, evidenziando in questo modo l’alta pericolosità del Voltaren. In Australia il ritiro dal mercato di questo farmaco è quasi certo, bisognerà ora capire se questo studio verrà preso in considerazione anche in altre parti del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>